Laserterapia


La laser-terapia è la forma di fisioterapia che fa ricorso a un particolare tipo di radiazioni luminose (dette, appunto, LASER) per attivare, mediante biostimolazione, le difese naturali del corpo attraverso gli effetti prodotti dall'energia elettromagnetica generata da due sorgenti di luce laser.


laser co2Il termine laser deriva dalle iniziali delle parole inglesi “LIGHT AMPLIFICATION BY STIMULATED EMISSION OF RADIATION” (amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazione), e la caratteristica principale di questa terapia è proprio quella di sfruttare gli effetti biostimolanti dell’energia che arriva a un alta intensità su una superficie molto piccola. I laser si classificano in base alla potenza, ad esempio quelli a elio-neon o diodo semiconduttore sono a bassa potenza o soft-laser, mentre altri come ad esempio quelli Yag o CO2 sono ad alta potenza o power-laser. Il flusso laser penetra nei tessuti e provoca reazioni biochimiche a livello della membrana cellulare, così da indurre diversi effetti, tra i quali: effetto analgesico, indotto dall'aumento della soglia della percezione delle terminazioni nervose periferiche e dalla liberazione di endorfine per attivazione del sistema neurovegetativo; effetto antiflogistico, eutrofico e stimolante , dato dall'aumento del flusso ematico dovuto alla vasodilatazione capillare provocata dall’aumento localizzato del calore, che determina un aumento delle richieste metaboliche e, quindi, l’accelerazione dei processi cellulari; effetto di drenaggio linfatico, di aumento dell'assorbimento dei liquidi interstiziali, con la conseguente riduzione degli edemi , dovuto alla modifica della pressione idrostatica intra-capillare e all’attivazione del microcircolo; effetto biostimolante dei processi cellulari, che favorisce i processi di riparazione e cicatrizzazione tissutale. Solitamente si eseguono cicli composti di 6-10 sedute eseguite a giorni alterni dalla durata di 15 minuti ciascuna.

Indicazioni

La laserterapia si rivela particolarmente efficace come metodo risolutivo nella terapia del dolore, in caso di disfunzioni di origine miofasciale e nella ricostruzione dei tessuti danneggiati. Risulta quindi indicata in tutte le forme dolorose a localizzazione muscolare, tendinea, legamentosa, articolare, a impronta infiammatoria o degenerativa, così come per favorire la cicatrizzazione tissutale.
Alcuni esempi di campi di applicazione del laser terapia: artralgie di varia natura, sia reumatica sia degenerativa (epicondiliti, gonalgie con o senza versamento, miositi, poliartriti, sciatalgie, lombalgie); traumatologia generale (distorsioni articolari, tendiniti, tenosinoviti croniche, stiramenti muscolari, ecchimosi, borsiti, entesiti, strappi muscolari, fenomeni artrosici, patologie da sovraccarico, ulcere e piaghe, postumi traumatici).

Vantaggi della laser terapia

La Laserterapia si basa su effetti fotochimici e fotobiologici nelle cellule e nei tessuti, andando a stimolare i mitocondri della cellula, ricaricando di energia la cellula e la riparandola nel caso di situazioni traumatiche o degenerative, riportando alla norma la cellula stessa. La laserterapia è indolore, non ha rischi e non è invasiva.

Controindicazioni della laser terapia

- pazienti con carcinoma sospetto o conclamato;

- irradiazione diretta sull'utero in gravidanza;

- aree di emorragia;

-epilessia.

Laser Nd:YAG

La Laserterapia ad Alto Potenziale ND:YAG (neodimio-yag) sfrutta le particolari caratteristiche fisiche della luce Laser con lunghezza d'onda di 1064 nm. per trasferire energia ai tessuti sofferenti e ripristinare, attraverso l'effetto fotochimico, l'equilibrio energetico compromesso. Il Neodimio-YAG è un laser a stato solido che sfrutta come mezzo laser attivo un cristallo di ittrio e alluminio (YAG) drogato al neodimio. Gli effetti di questa luce Laser sono la conseguente riattivazione del metabolismo cellulare che induce una cascata di effetti biologici che sfociano nella remissione del dolore, la diminuzione dell'infiammazione, il riassorbimento dell'edema. IL Laser al Neodimio YAG ha una capacità di penetrazione nei tessuti corporei fino a 5-6 cm, ed è pertanto indicato nelle patologie muscolo-tendinee o traumatiche articolari.

Effetti laser Nd:YAG

L’effetto fotochimico e l’effetto fototermico :

• Promuovono il recupero energetico dell’omeostasi tessutale;

• Tale recupero si estrinseca in una cascata di effetti terapeutici;

• Antalgico;

• Antinfiammatorio.

L’effetto fotomeccanico, sul microcircolo, è inoltre capace di esercitare una adeguata ginnastica vascolare:

• Stimola direttamente la pompa linfodrenante;

• Induce il rapido riassorbimento dell’edema;

• Riduce le raccolte di trasudato e di essudato;

• Rapida riduzione di raccolte sia di origine infiammatoria/traumatica che di natura idrostatica;

• Rapido e duraturo effetto antinfiammatorio ;

• Spiccato effetto antalgico già dalla prima applicazione ;

Tags:
© 2016 FISIOTECKNOLOGY - Trattamenti riabilitativi e fisioterapici - P.Iva:01795420684 - All Rights Reserved.